Prestito Poste per auto: migliori offerte di Poste Italiane per finanziamenti auto del 2021

La guida completa sul prestito per auto offerto da Poste Italiane

Se ti stessi chiedendo quali forme di prestito vengono offerte dalle Poste per l’acquisto di auto, ti trovi nell’angolo giusto di internet.

I prestiti auto sono una forma speciale di finanziamento mirato, finalizzato all’acquisto di auto nuove o usate. Tra i tanti suggerimenti di banche, istituti di credito e concessionarie c’è il prestito auto BancoPosta, il quale permette ai clienti BancoPosta di acquistare auto a due o quattro ruote a condizioni vantaggiose. Generalmente i prestiti auto rappresentano l’80-85% del valore totale dell’auto acquistata e l’importo massimo è di circa 30-35.000 euro, rimborsabili a rate in un periodo compreso tra 6 mesi e 5 anni. . Le condizioni, l’importo e la durata dei prestiti auto dipendono dal prestatore selezionato. Puoi anche richiedere un prestito auto per acquistare un’auto usata. In questo caso, il limite massimo di finanziamento è determinato sulla base del listino prezzi delle tasse europee (testo di riferimento europeo per la valutazione del valore delle auto nuove e usate).

I finanziamenti auto di Poste Italiane: come si può ottenere

Il prestito BancoPosta è il prodotto di prestito personale online migliore e più apprezzato in questo periodo, e può essere richiesto tramite una semplice procedura online oppure presso qualsiasi ufficio postale. I requisiti per richiedere un prestito auto BancoPosta sono simili a quelli per ottenere un qualsiasi prestito personale online: bisogna quindi vivere in Italia, diventare titolare di un conto BancoPosta, e generare reddito da lavoro o pensione in Italia, che può avvenire tramite busta paga, cedolino pensione o il modello unico.

Come effettuare la richiesta di finanziamento per auto di Poste Italiane

Puoi richiedere un prestito automatico BancoPosta presso qualsiasi ufficio postale, compresi quelli aperti il ​​sabato mattina. La documentazione da praticare include:

  1. ID valido
  2. Nuova tessera sanitaria
  3. Documenti attestanti del ​​reddito da lavoro o da pensione
  4. Per i cittadini stranieri, documenti comprovanti la regolarità del soggiorno in Italia

A questi documenti devono essere aggiunte le quotazioni per auto nuove e usate emesse dal concessionario o dal rivenditore in testata. Questa stima deve essere a nome del richiedente del prestito. A seconda di determinate caratteristiche del richiedente, potrebbero essere richiesti altri documenti oltre ai documenti qui elencati.

Quanto dura e quanto è l’importo del finanziamento per auto di Poste Italiane

Con l’aiuto dei prestiti auto BancoPosta puoi acquistare un’auto nuova o usata e ottenere dai 7.500 ai 30.000 euro. Una volta approvato il prestito, il pagamento può essere effettuato tramite un’unica soluzione che deposita presso l’istituto finanziatore il conto BancoPosta intestato al richiedente. Il periodo di rimborso va invece dai 30 agli 84 mesi e la rata mensile fissa viene accreditata sullo stesso conto BancoPosta per il rimborso del prestito.

Finanziamento per l’acquisto di una moto con Poste Italiane

Questo è un altro tipo di finanziamento ma finalizzato all’acquisto di una moto ed è denominato come prestito BancoPosta Moto.
Mediante tale finanziamento si potrà acquisire una forma di credito con consumo che varia dai 5 mila fino ai 20 mila euro, i quali andranno rimborsati entro 24 oppure 48 mesi.

Altri tipi di prestito delle Poste per acquistare un auto

Il piccolo prestito di BancoPosta

A volte non è necessario ottenere una linea di credito al consumo elevata, ma l’importo minimo che ci permette di tirare il fiato e investire qualche migliaio di euro. In questo caso, un prodotto di finanziamento che possiamo considerare è il Mini Prestito BancoPosta, noto anche come Prestito Postepay Evolution, attraverso il quale si possono ottenere 1.000, 2.000 o 3.000 euro, che verranno rimborsati entro 22 mesi.

Diversamente dagli altri prodotti di prestiti personali di Poste Italiane, per ottenere mini prestiti Bancoposta, oltre ad avere una carta PostePay Evolution, il requisito di età deve essere anche dai 18 ai 70 anni.

Questa tipologia di prestito veloce può essere erogata a un cittadino italiano che necessita di carta d’identità, tessera sanitaria e documenti di credito, oppure a cittadini stranieri che devono esibire il proprio documento d’identità, oppure nn passaporto, il documento di permesso di soggiorno valido, se sei un dipendente, un documento che garantisca almeno 12 mesi di residenza in Italia, se sei un lavoratore autonomo, un documento che garantisca la residenza in Italia per almeno 36 mesi, l’importo totale richiesto tramite il prestito PostePay verrà pagato immediatamente con la tua carta PostePayEvolution, contestualmente sulla carta e sul conto corrente mensile potranno essere addebitate rate mensili fisse.

Prontissimo BancoPosta

Poste Italiane consente prestiti personali veloci tramite il servizio Prontissimo BancoPosta a chi non possiede un conto BancoPosta. Per utilizzare questo strumento è sufficiente fornire pochi documenti, nessuna prova di commissioni e, soprattutto, non è necessario avere un conto corrente con Poste Italiane per godere del pagamento veloce di questo tipo di finanziamento. Puoi anche utilizzare Prontissimo Banco Posta quando hai bisogno di ottenere fondi da 1.500 a 10.000 euro per acquistare un auto. Il pagamento deve essere effettuato entro un minimo di 24 mesi (due anni) e un massimo di 72 mesi, con rate mensili a importi fissi e tassi fissi.

Questa forma di finanziamento molto rapido ha un tan di 12,50% e un taeg di 13,25%.

Una buona ragione per scegliere questo tipo di prestito bancario delle Poste è che, attraverso questa forma di credito, evitiamo le commissioni di contingenza del tasso, i costi di invio di comunicazioni e commissioni iniziali di estinzione.

Se sei un banco che corrisponde ai metodi di credito e al rimborso verrà eseguito come in altri casi di prestiti rapidi attraverso il tuo conto corrente.

Tuttavia, il vantaggio principale avrà quelli che non sono interessati, di poter godere dell’accredito del prestito, tramite un ritiro del pagamento con un bonifico da ritirare poi presso l’ufficio postale a noi più vicino e di conseguenza, effettuare il rimborso con un bollettino postale.

Sarà sufficiente recarti ad un ufficio postale, con il personale documento d’identità, codice fiscale (Sulla tessera sanitaria) e una documentazione che attesti il reddito percepito.

Consigli finali

Infine ci teniamo a precisare che richiedere un prestito è sempre una scelta impegnativa per le finanze personali, il ché significa che bisogna dover sapere una serie di informazioni e conoscenza, così da non effettuare errori in tal senso. Infatti consigliamo sempre di farsi assistere da un commercialista o avvocato che sappia offrire i giusti consigli.

Ti è piaciuto il post?