Prestiti personali di Poste Italiane: migliori offerte 2021

Poiché l’azienda combina la sua pura attività postale con quella bancaria, è diventata un vero istituto di credito in grado di fornire servizi finanziari e vari tipi di prodotti per soddisfare le esigenze dei clienti. I prestiti postali che analizzeremo di seguito rispondono agli standard in termini di valutazione del credito e tempistica di pagamento, che sono caratteristiche di altre società finanziarie del settore. Vediamo dunque cos’è un prestito Poste Italiane, l’offerta attuale con un tasso di interesse relativo, assolutamente competitivo e in linea con la media di mercato.

I prestiti di BancoPosta

A confronto con altri istituti di credito e società finanziarie, uno dei vantaggi dei prestiti PostaItaliane risiede nel fatto che la richiesta si può effettuare anche nel sabato fino alle 12, perché gli uffici postale sono aperti anche in questo giorno. L’unica caratteristica dei prestiti BancoPosta e degli altri prodotti Poste Italiane, per quanto riguarda i prestiti non definitivi standard, prevede la possibilità di richiedere piani di ammortamento che vanno da 3.000 a 30.000 euro con un periodo che va dai 24 agli 84 mesi. Per richiedere un prestito BancoPosta è necessario presentare i seguenti documenti: documenti di identità, tessere sanitarie, documenti di reddito e ogni altra prova in corso di validità nei singoli e specifici casi, rimborsabili ratealmente tramite addebito diretto sul conto. carta Postepay Evolution in corso, conto corrente bancario o tramite pagamento di bollettini postali.

I prestiti flessibili con cui si possono effettuare delle personalizzazioni

Prestiti tramite Poste Italiane significa anche che le opzioni di flessibilità possono essere fruite scegliendo una versione estesa denominata Prestito Flessibile BancoPosta, che consente solo ai titolari di conti BancoPosta di usufruire di una serie di altri vantaggi: innanzitutto, se l’importo rimane invariato, pianificare l’ammortamento il quale può essere esteso a 108 rate mensili, ma le soluzioni soggette a personalizzazione non si limitano a questo. La prima opzione per una maggiore flessibilità prevede la possibilità di cambiare la rata (cioè aumentare la rata), abbreviando così la durata del prestito, o viceversa, se si sceglie di ridurre la rata, il piano di rimborso verrà prolungato.

Il programma è molto semplice, con:

  • La rata base originariamente selezionata al momento della richiesta del prestito
  • Rata elevata, oltre la quale non potrai aumentare le tue rate mensili
  • La rata minima è la soglia più bassa che non puoi permetterti di superare al di sotto

L’importo della rata può essere modificato solo una volta al mese, e la possibilità di saltare le rate (la seconda opzione di BancoPosta Flessibile) può essere eseguita fino a 3 volte: con questa opzione le rate saltate verranno spostate alla rata totale, il numero rimane lo stesso. Tra una richiesta di rate e l’altra, l’intervallo di tempo di 12 rate deve essere regolarmente pagato, e per le due opzioni (installazione e salta rata), questi tre principi fondamentali devono essere rispettati:

  • Devi pagare 6 rate consecutive per attivare l’opzione
  • Il pagamento mensile verrà detratto dal conto corrente
  • Queste due opzioni non possono essere attivate contemporaneamente

Richiedere un prestito online dal sito di PosteItaliane

Se usufruisci del prestito online BancoPosta, il prestito postale può aumentare ulteriormente la velocità nel processo di valutazione e nei tempi di consegna. Il prestito è erogato interamente tramite Internet, è sicuro al 100% attraverso la firma digitale, ed è riservato ai correntisti con servizi bancari Internet Bancoposta. L’emergere di nuovi strumenti di comunicazione digitale ha creato nuove possibilità nel mercato del credito, e Poste Italiane ha abbracciato pienamente anche la rivoluzione tecnologica, consentendo ai propri correntisti di richiedere prestiti online comodamente da casa, in modo da poter gestire la propria proprie applicazioni e verificarne lo stato di avanzamento direttamente tramite PC o smartphone in qualsiasi momento.

Le caratteristiche del prestito sono le stesse del classico prestito BancoPosta, cioè da 3.000 a 30.000 euro, e il piano di ammortamento va dai 24 mesi agli 84 mesi. I documenti richiesti sono gli stessi, per quanto riguarda gli stranieri è necessario presentare anche il permesso di soggiorno.

Il Mini Prestito BancoPosta per i titolari di Postepay Evolution

Per i possessori di carte PostePay Evolution di età compresa tra i 18 ei 70 anni, esiste una formula di microprestito molto indicata per risolvere problemi urgenti o realizzare progetti che richiedono un piccolo importo di fondi (come viaggio o acquisto) per ripagare, ed è conveniente pagare a rate. Il miniprestito BancoPosta, infatti, prevede che un prestito possa essere emesso in un importo fisso di 1.000, 2.000 o 3.000 euro e rimborsato entro 22 mesi. Tale importo può essere pagato in un’unica soluzione sulla carta PostePay Evolution, e sulla carta e sul conto corrente postale possono essere addebitate rate mensili fisse.

La cessione del quinto per dipendenti pubblici e statali: Quinto BancoPosta

Tra le varie proposte di prestito fornite da Poste Italiane, la cessione di un quinto è destinato a pubblici dipendenti o anche ai pensionati. Si tratta di una comoda soluzione di finanziamento. Il suo vantaggio risiede nella detrazione diretta dell’importo del rimborso che non supera il reddito massimo nel valore di un quinto. E’ il datore di lavoro o l’agenzia pensionistica che riceve e paga alla persona che ha erogato il prestito. Le caratteristiche di Quinto BancoPosta possono essere riassunte nei seguenti punti:

  • Puoi ottenerlo anche senza un conto corrente
  • Nessun costo aggiuntivo
  • Rate mensili fisse a partire da 50 euro
  • E’ prevista la delegazione di pagamento per i dipendenti statali, ossia le forze armate o i carabinieri (Quest’ultima permette di ottenere un limite pari a 2/5 dello stipendio).

Mutui BancoPosta per l’acquisto di una casa (anche ristrutturazione)

Oltre ai prestiti postali veloci, tramite Poste Italiane è possibile richiedere anche prestiti più complessi per soddisfare esigenze più particolari: i mutui di acquisto casa BancoPosta e il mutuo ristrutturazione casa BancoPosta sono il caso, e sono l’ideale per chi ha questi desideri. Ricordiamo che la differenza fondamentale tra un prestito e un mutuo è che un prestito può essere emesso senza mutuo, mentre un mutuo richiede un’ipoteca sull’immobile che si intende acquistare. Inoltre un mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine con piano di ammortamento estendibile a 30 anni, e l’importo erogato può normalmente coprire l’80% del valore dell’immobile, e l’importo massimo del mutuo di solito è di 75.000 euro. La durata è generalmente tra 6 e 120 mesi.

Ti è piaciuto il post?